10.1 C
Rieti
4 Dicembre 2022 - 23:42

Sferrano un pugno a un carabiniere: arrestati per lesioni, trovano anche la droga

RIETI – I Carabinieri della Sezione Radiomobile della Compagnia di Rieti hanno arrestato un trentenne nigeriano e un ventenne italiano nella flagranza dei reati di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti, resistenza e lesioni a pubblico ufficiale.

I militari, durante un servizio perlustrativo nel centro storico del Capoluogo di provincia, nel primo pomeriggio, hanno notato il cittadino extracomunitario, che, guardandosi intorno in modo circospetto, stava consegnando qualcosa ad un ragazzo. Insospettitisi, ritenendo di aver assistito ad uno spaccio di stupefacenti, hanno deciso di controllare entrambi.

- Advertisement -

L’acquirente, però, ha reagito colpendo con un pugno uno dei Carabinieri e, nel tentativo di divincolarsi, è riuscito a dargli un morso sul braccio.

Anche il giovane extracomunitario, per sottrarsi al controllo, ha spintonato violentemente l’altro militare.

- Advertisement -

La professionalità degli operanti ha permesso di immobilizzare e arrestare in flagranza entrambi gli uomini, già noti alle forze di polizia.

La perquisizione personale ha consentito di rinvenire addosso allo straniero 9 dosi di eroina.

- Advertisement -

L’acquirente, invece, è stato trovato in possesso di un coltello a serramanico di 19 centimetri di lunghezza complessiva. Per tale ragione risponderà anche del reato di porto ingiustificato di armi.

I militari hanno riportato ferite giudicate guaribili rispettivamente in 10 e 3 giorni.

La droga sequestrata è stata inviata al R.I.S. di Roma per le analisi volte a verificare la quantità di principio attivo presente.

Si dà atto, come di consueto, che il procedimento penale è ancora nella fase delle indagini preliminari e che eventuali responsabilità penali saranno valutate dall’Autorità Giudiziaria.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

LE ULTIME NOTIZIE