Ufficio Postale Borgo Quinzio: il punto della situazione

FARA SABINA – “A quasi due anni dalla chiusura dell’ufficio postale e dopo diverse iniziative da noi stessi intraprese, come #cittadini e come gruppo consiliare siamo costretti a prendere atto che purtroppo non c’è stato nessun risvolto positivo. Viste le  interrogazioni in consiglio Comunale e la petizione popolare

 Considerando che

- Advertisement -

– Poste Italiane fino ad ora non ha dato una risposta concreta.
– Tutta la cittadinanza è chiamata ingiustamente ad un sacrificio per questa chiusura anomala , prolungata ed estenuante.

-Abbiamo intrapreso iniziative da oltre un anno e ci siamo attivati costantemente nel sollecitare azioni a tutto campo per accelerare il percorso che porti a dare risposta all’esigenza della comunità.
Tutto ciò premesso
Chiediamo:
– nuovamente un’azione concreta a tutti gli attori interessati.

- Advertisement -

Per questo fine saremo:
Promotori del  sit-in  il ” Vogliamo la Riapertura dell’ Ufficio Postale di Borgo Quinzio” per manifestare il disagio e la protesta al fine di sensibilizzare tutte le risorse utili a convergere per la risoluzione della problematica.
[12:16, 7/4/2022] Daniela Simonetti: Con interrogazione prot.n. 0008327 del 4-42022 chiediamo al Sindaco di Fara in Sabina di interloquire con gli organi competenti per verificare se è reale la volontà di Poste Italiane a riaprire l’ufficio postale di Borgo Quinzio e di determinare che i tempi di ripristino del servizio siano celeri affinché si risponda nel più breve tempo possibile alle esigenze dei cittadini.”

È quanto si apprende dal comunicato stampa inviato da un esponente del gruppo Il Ponte.

- Advertisement -

© RIPRODUZIONE RISERVATA

LE ULTIME

ARTICOLI CHE POTREBBERO INTERESSARTI