Tamponi rapidi, «Falso negativo quasi uno su due». Omicron sfugge ai test

C’è sempre meno attendibilità per il tampone antigienico rapido quando si tratta di variante Omicron. Molto spesso, infatti, «quasi 1 tampone su 2 è un falso negativo.»

Dichiarazioni che fanno discutere, quelle rilasciate da Guido Rasi – consulente del commissario per l’emergenza Covid – al Messaggero. Con la variante Omicron destinata a diventare predominante i tamponi antigenici rapidi rischiano di diventare inutili. La nuova versione del virus Sars-CoV-2 sembra in grado di sfuggire con maggior frequenza ai test diagnostici oggi più utilizzati», commenta.

- Advertisement -

«Dati preliminari indicano che circa il 40% delle persone positive alla variante omicron può risultare negativo ai test rapidi, quasi 1 su 2», conclude Rasi. Un dato preoccupante vista la forte impennata di casi positivi che sta travolgendo le Penisola nelle ultime ore.

- Advertisement -

© RIPRODUZIONE RISERVATA

LE ULTIME

ARTICOLI CHE POTREBBERO INTERESSARTI