Rapinatore di Fiano Romano condannato a cinque anni: malmenò un artigiano di Ferentino

Il fianese Giovanni Belloni, 45 anni, è stato condannato per rapina, tentata estorsione e lesioni. La pena? Cinque anni di reclusione.

Belloni, in compagnia di un complice, aveva contattato un artigiano di Ferentino e con una scusa era riuscito a condurlo in un luogo isolato. Una volta sul posto i due di sono scagliati contro la vittima, colpendolo alla testa con un corpo contundente.

- Advertisement -

Il denaro che l’artigiano aveva con sè – 2000 euro – non era una cifra sufficiente per i rapinatori. Come riporta Ciociaria Oggi, «il malcapitato riesce a far credere che a casa ha altri soldi, 30.000 euro, e che li tiene sotterrati in giardino. Così l’uomo è costretto a portare a casa il romano e si è messo a scavare. Un comportamento insolito che insospettisce la moglie dell’uomo che così allerta i carabinieri. La trappola a quel punto è confezionata e così i militari dell’Arma arrestano Belloni.»

Ieri, a Frosinone, il tribunale ha stabilito la pena di cinque anni.

- Advertisement -

© RIPRODUZIONE RISERVATA

LE ULTIME

ARTICOLI CHE POTREBBERO INTERESSARTI