3.9 C
Rieti
2 Dicembre 2022 - 7:20

Trappola con fucili per uccidere i cinghiali: denunciato agricoltore di 71 anni

MONTEROTONDO – Aveva ingegnato una trappola efficace il 71enne denunciato dalla Polizia provinciale. Mediante l’uso di due fucili artigianali avrebbe ucciso i cinghiali in caso di passaggio, e, stando a quanto riportato dal Corriere di Rieti, gli agenti hanno trovato l’uomo in possesso di “100 proiettili non denunciati, 2 pistole e 5 fucili. Coi poliziotti l’uomo ha ammesso candidamente di aver minato il terreno per evitare che l’orto fosse danneggiato dalla fauna.”

“A qualche residente non devono essere sfuggiti i due inneschi realizzati artigianalmente dal 71enne nella sua proprietà, separata da un terreno adiacente da una semplice rete.
Una volta ricevuta la segnalazione, gli agenti della provinciale hanno verificato la presenza dei due inneschi, due veri e propri fucili artigianali composti da un tubolare con la funzione di camera a scoppio, di un perno di ferro con molla a mo’ di cane e una cordella per azionare il marchingegno in caso di passaggio. Armi clandestine caricate con cartucce calibro 12.

- Advertisement -

Disinnescati i due fucili artigianali ed estratte le cartucce, i poliziotti si sono appostati in attesa di beccare sul fatto il proprietario. L’anziano si è reso conto che gli inneschi erano scarichi, per cui ha collocato due nuove cartucce e in quel momento è stato bloccato.
Ha provato a giustificarsi, ma perquisita la sua abitazione sono state rinvenute e sequestrate anche un centinaio di munizioni per pistola calibro 9 e calibro 38 non denunciate. A quel punto è scattato anche il sequestro di 5 fucili e 2 pistole regolarmente denunciati”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

LE ULTIME NOTIZIE