Morto sul lavoro a 28 anni: le ipotesi del decesso

- Advertisement -

A morire sul lavoro è Cristian Lungu, romeno di 28 anni residente a Poggio Nativo

SCANDRIGLIA – È lunedì. Sono le 16,30 e in una località di Scandriglia, Ponticelli, un ragazzo perde la vita per cause apparentemente ignote. Lavorava in una ditta di manutenzione, si chiamava Cristian Lungu e aveva 28 anni. Da anni viveva a Poggio Nativo, luogo nel quale aveva amici e persone che lo stimavano.

Stando alle informazioni trapelate nelle ore seguenti la tragedia, l’incidente è avvenuto in un’azienda agricola collocata in Strada Passo di Roma S. Salvatore. L’operaio, intento a verificare lo stato di alcune vasche a biomasse della tenuta e, stando a quanto riportato anche dai quotidiani locali, sarebbe rimasto vittima di esalazioni che hanno portato l’uomo al decesso. Inutili, infatti, i tentativi di rianimazione da parte degli operatori sanitari del 118. L’impianto è a disposizione degli inquirenti, i quali hanno provveduto a porlo sotto sequestro.

- Advertisement -

Nel frattempo gli inquirenti non escludono la pista del malore. Si attende, dunque, l’esito dell’autopsia del giovane Cristian.

Il messaggio della Sindaca di Poggio Nativo

“E’ sempre molto triste e duro rapportarsi con la morte di un ragazzo così giovane, ma lo e’ ancora di più quando ciò accade mentre si svolgeva il proprio lavoro. Sono ancora in corso gli accertamenti da parte delle autorità giudiziarie per stabilire l’esatta dinamica dell’incidente, ma a nome di tutta l’Amministrazione comunale vogliamo porgere le più sentite condoglianze alla famiglia del giovane Cristian Lungu. Che la terra ti sia lieve.” Così in una nota Veronica Diamilla, Sindaca di Poggio Nativo.

- Advertisement -

© RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

LE ULTIME

ARTICOLI CHE POTREBBERO INTERESSARTI