3.9 C
Rieti
2 Dicembre 2022 - 8:39

Puntano la pistola contro un bimbo di 4 anni, rapina choc a Montelibretti: allerta anche in Bassa Sabina

MONTELIBRETTI – È notte fonda. In una strada di campagna di Montelibretti, in località Santa Giuliana, tra le province di Roma e Rieti, tre uomini col volto coperto e pistole alla mano hanno fatto irruzione in un’abitazione minacciando e successivamente immobilizzando una 70enne, la figlia con il marito e un bambino di 4 anni. Nell’abitazione era presente anche un neonato, secondo figlio della coppia.

La rapina è avvenuta nella notte tra il 28 e il 29 giugno e i banditi – provenienti dall’Est Europa – sono fuggiti con contanti e gioielli, dopo 30 minuti di minacce.

- Advertisement -

Sull’accaduto indagano i magistrati della Procura di Tivoli, mentre le vittime, specie il bambino, sono ancora sotto choc.

ALLERTA IN BASSA SABINA – Secondo alcuni testimoni, diverse abitazioni sarebbero state derubate recentemente anche in pieno giorno. «Occorre mantenere alta la guardia. In due anni mi hanno derubato sei volte, di cui quattro in pieno giorno, mentre io e la mia famiglia eravamo fuori per lavoro. L’ultima volta è stato il 3 giugno. Qui a Quercetta (località nel Comune di Fara in Sabina, ndr), è un andirivieni di scassi o tentativi di furto», dichiara un residente.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

LE ULTIME NOTIZIE