Fara, assessori multati: «procedere al ritiro delle deleghe»

FARA SABINA – Il 30 aprile le forze dell’ordine hanno sanzionato quattordici persone, tra le quali due assessori e un consigliere di maggioranza del Comune di Fara Sabina, a causa del mancato rispetto delle norme anti-Covid. Le multe, da 400 euro cadauna, sono state effettuate dai Carabinieri della Stazione di Poggio Mirteto.

Un portavoce di Liberi Uguali, in un comunicato stampa, ha dichiarato che «quando due assessori ed il capogruppo di maggioranza vengono multati dalle forze dell’ordine perché sorpresi a fare bisbocce davanti ad un bar, non tenendo né le mascherine né tantomeno la distanza di sicurezza, ci vengono in mente le parole di Ennio Flaiano “la situazione è grave ma non seria”.

- Advertisement -

Siccome Fara è stato di recente l’unico comune del Lazio in zona rossa, con tanto di disagi per i cittadini tutti e conseguenze per gli operatori economici, la superficialità dei comportamenti da parte di chi rappresenta le istituzioni, fa sì che la situazione diventi anche seria e che vadano presi i provvedimenti opportuni. Ci saremmo aspettati già pubbliche scuse da parte degli esponenti della maggioranza “multati” e dimissioni dei due assessori ma, dato che ciò non ci risulta essere avvenuto, chiediamo alla Sindaca di procedere al ritiro delle deleghe, come già hanno fatto alcuni gruppi di opposizione, tra cui Faramerita, attraverso il “segnale di pubblica censura”, con la suddetta misura.»

- Advertisement -

© RIPRODUZIONE RISERVATA

LE ULTIME

ARTICOLI CHE POTREBBERO INTERESSARTI