6.3 C
Rieti
29 Novembre 2022 - 2:44

Fara Sabina, centro vaccinale: cosa sta succedendo?

Il Comune di Fara Sabina ha completato le richieste per procedere all’installazione di centri vaccinali. La prossima mossa spetta alla Regione Lazio

FARA SABINA – Se lo stanno chiedendo tutti; in fila alla posta o al supermercato, tra buste biodegradabili bucate e gel igienizzante, rigorosamente a un metro di distanza l’uno con l’altro. Qualcun altro, telefonando, lo ha addirittura chiesto alla centralinista dell’Asl di Rieti, dalla quale non ha ricevuto altro che vaghe, dubbiose risposte.

Sul centro vaccinale a Fara Sabina non si hanno notizie certe. Il vice sindaco del Comune di Fara Sabina, Simone Fratini, fa chiarezza sulla situazione. «La decisione sulla realizzazione dei centri vaccinali non spetta al Comune, ma alla Regione. Noi (dell’amministrazione comunale, ndr) abbiamo effettuato regolarmente tutte le procedure richieste, passando attraverso canali ufficiali.»

- Advertisement -

«Da parte nostra massimo interesse e disponibilità», dichiara. «I luoghi in cui effettuare il servizio non mancano. Abbiamo solo bisogno di conferme. Trovo spiacevole il fatto che il secondo comune della provincia di Rieti, per numero di abitanti, non abbia ancora un centro vaccinale, vista la situazione che stiamo vivendo in questo momento.»

Molti residenti, infatti, per usufruire del servizio devono necessariamente recarsi fuori provincia. L’attività vaccinale, al vicino comune di Fiano Romano, funziona a pieno regime da giorni. «Un centro a Fara Sabina è importante: molti residenti, infatti, si recano nella Capitale per motivi lavorativi. Vaccinandoli, la possibilità di contagio all’interno e all’esterno del territorio si abbasserebbe ulteriormente.»

- Advertisement -

Per ovviare parzialmente il problema, si farà affidamento alle farmacie, le quali avranno la possibilità di somministrare dosi di Johnson&Johnson non appena saranno disponibili in tutta la Penisola. Spinte arrivano anche dalla minoranza de Il Ponte, che attraverso un post Facebook ha sollecitato la corsa alla vaccinazione: «ritenendo di straordinaria importanza la velocità con cui si somministreranno i vaccini nelle prossime settimane per poter tornare ad un minimo di ripresa delle nostre attività, sarebbe sicuramente opportuna l’autorizzazione di un centro vaccinale ulteriore anche a Fara, oltre ai 5 già presenti nella provincia. Dal Protocollo (nota 66O9 del 24 – 3 – 2021) ci risulta che il Comune di Fara, attraverso il Sindaco, abbia inoltrato richiesta alla ASL in tal senso.»

L’amministrazione comunale capitanata da Roberta Cuneo ha completato le richieste per procedere all’installazione di centri idonei alla vaccinazione. La prossima mossa, a questo punto, spetta alla Regione Lazio.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

LE ULTIME NOTIZIE